CENTRO DEL BOSCACCIO – Diolo


poletteraperson
Il piccolo ma significativo Museo denominato “Centro del Boscaccio” ha origine dalla passione e dall’impegno dei coniugi Bertozzi, Caterina e Cesare, e dall’amicizia di quest’ultimo, confermata da gustosi episodi, con quel formidabile scrittore della Bassa che è stato Giovannino Guareschi, a cui Cesare ha dedicato praticamente la passione di una vita.
Va detto che il nome e la collocazione del Museo non sono per niente casuali: infatti il termine “Boscaccio”, già presente nel primo dei racconti guareschiani, si riferisce al podere “Bosco” ove vissero i nonni paterni dello scrittore: a poca distanza da esso svetta l’antica torre campanaria di Diolo, piccola frazione del comune di Soragna, ricordata nelle sue narrazioni e ora finalmente sede del Museo a lui dedicato. Il luogo è quindi assolutamente guareschiano, originale e riconoscibile, come la terra e la gente descritta dalla felice penna dello scrittore della Bassa.
In una stanza all’interno del piccolo campanile, unica parte superstite dell’antica chiesa parrocchiale di Diolo, vive il mondo e la tradizione di questo straordinario interprete, attraverso ricordi, testimonianze, sagome dei suoi personaggi, scritti ed oggetti che sanno suscitare nel visitatore curiosità ed ammirazione.

* alcuni scalini all’interno

INFORMAZIONI
Centro del Boscaccio
via XX Settembre, 32
43019 Diolo, Soragna (PR)
cell. 347 9759155
info@museoguareschi-cdb.org
www.museoguareschi-cdb.org

Orari:
aprile-settembre: domenica e festivi
10-12 / 15-18
ottobre-marzo: domenica e festivi
10-12 / 14-17, sabato 15-17
(gruppi e scuole apertura su appuntamento)

Ingresso:
a offerta libera