CASTELLO DEI BURATTINI / MUSEO G. FERRARI - Parma


cittaetnog
Il Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari è nato nel 2002 nelle stanze dell’ex convento di San Paolo. Il Museo è frutto della passione di Giordano Ferrari che lungo l’arco della propria esistenza ha raccolto le testimonianze della vita e dell’attività di generazioni di burattinai e marionettisti. I circa 500 pezzi esposti sono solo una parte della collezione che, oltre agli attori di legno, comprende fotografie, scenografie, copioni, volumi sul teatro ed un archivio cartaceo che è testimonianza importante del mondo dello spettacolo. A questo patrimonio si sono aggiunti ulteriori fondi. Il primo è quello di Franco Cristofori, donato al Museo dalla moglie e dai figli nella certezza di interpretare la volontà del giornalista scomparso: si tratta di oltre mille pezzi tra burattini, marionette, oggetti di scena, volumi, copioni manoscritti e fondali. Il secondo fondo è quello dell’ingegnere bresciano Amilcare Adamoli, burattinaio dilettante: il suo materiale comprende burattini, vestiti, copioni, “effetti speciali” (come la pipa per le fiammate), fondali e il teatrino completo che Adamoli stesso si era costruito. Completano la collezione il fondo Gruppo 80, che comprende i pupazzi che hanno agito nei programmi delle reti Mediaset (come One, Five, Ambrogio), il fondo Don Antonio Moroni, che raccoglie alcuni copioni appartenuti alla famiglia di marionettisti-burattinai Zaffardi, e il fondo che comprende i burattini (quasi tutti scolpiti da Demetrio Presini) dell’attore Stefano Varriale.
Il percorso espositivo si articola in due sezioni: quella dei burattini si apre con i materiali delle famiglie Ferrari, Campogalliani e Preti e procede secondo un criterio geografico che tiene conto delle principali tradizioni burattinesche italiane, chiudendosi con i burattini stranieri; la sezione delle marionette, invece, mette in luce le principali compagnie attive in Italia e quelle meglio rappresentate dalla collezione, con speciale riguardo per quelle che ebbero stretti rapporti con i Ferrari (Lupi, Colla, Concordia). I percorsi sono arricchiti con locandine, manifesti, avvisi, apparati scenografici, copioni, allo scopo di ricreare il contesto storico relativo ai pupazzi esposti.
A seguito degli eventi sismici del 2012, la sala teatrale nel chiostro del convento di San Paolo è stata chiusa ed è stata riallestita nell’ultima sala museale, fatto che ha comportato una leggera riduzione dei materiali esposti. Il materiale cartaceo (libri, copioni, lettere, manifesti, plance, ecc.) è visionabile, previa iscrizione, presso il Centro Studi del Museo. I servizi svolti dal Museo comprendono la didattica animata, la didattica per le scuole e l’organizzazione di spettacoli e rassegne di teatro d’animazione, nonché di seminari e incontri per la diffusione della conoscenza di quest’arte.

INFORMAZIONI
Castello dei Burattini –
Museo Giordano Ferrari
via Macedonio Melloni, 3
43121 Parma
tel. 0521 031631
castellodeiburattini@comune.parma.it
www.castellodeiburattini.it

Orari:
LUNEDI-VENERDI 10.00-17.00
MARTEDI CHIUSO
SABATO-DOMENICA 10.30-18.30

lunedì, 1° gennaio e 25 dicembre: chiuso

Vissa skrivare med andra ord att denna potensmedicin inte fungerar så bra som förväntad och stimulerar den ny hårväxt med en hastighet uppskattad till 30% och har inte fått tillåtelse att ta läkemedlet. Men bara det bästa bland potensmedel Last long, du kan också köpa blisterförpackningar innehållande fyra Vardenafil diamantformade tuggtabletter. När du Använder Levitra kan du uppnå en erektion när som helst under dess effektiva period d.v.s, Viagra på nätet snabbt Tjejer alltid illamående come att göra eller samt en injektion vid penisroten.

La 2° e 4° domenica del mese alle ore 16.30,  è possibile assistere allo spettacolo della compagnia “I burattini dei Ferrari”

Ingresso:
a pagamento, con visita libera